Travel Europa Itinerario Castelli della Loira: on the road in 10 giorni

Itinerario Castelli della Loira: on the road in 10 giorni

Un on the road tra i Castelli della Loira è un classico, uno di quei viaggi che leggi spesso e che tutti vorrebbero fare almeno una volta nella vita. E in effetti ne vale la pena. Noi amiamo molto la Francia, ci siamo stati per in molti dei nostri viaggi, soprattutto con Biagio che è sempre ben accetto in territorio francese, e il viaggio tra i Castelli della Loira non poteva mancare!

Il nostro itinerario nella Loira si è sviluppato in circa 10 giorni e ha toccato castelli, città, borghi e vigneti. Se state organizzando un itinerario tra i Castelli della Loira in 10 giorni, provate a leggere il nostro e magari prendete spunto. Se poi non siete ancora sicuri su questo viaggio e magari vi state chiedendo quanto costa un viaggio nella Loira, beh noi abbiamo fatto i conti. Leggete qui il nostro post!

Come arrivare nella Valle della Loira

Noi abbiamo deciso di visitare la Valle e i Castelli della Loira in macchina. Gli on the road sono la nostra passione, ma oltre a questo bisogna ammettere che l’auto è il mezzo più comodo per questo genere di viaggio in cui si visitano più luoghi in pochi giorni.

Come arrivare nella Valle della Loira? Ovviamente dipende da dove partite. Noi partendo dal nord Italia ci siamo arrivati direttamente in macchina, facendo prima una tappa a Digione.

Se il viaggio in auto direttamente dall’Italia vi sembra troppo lungo, potete arrivare in aereo e poi noleggiare un auto.

Aeroporti per visitare la Loira

La Loira dista circa 130 Km da Parigi, quindi gli aeroporti di Parigi potrebbero essere gli scali giusti per poter poi visitare i Castelli della Loira. Arrivare quindi a Parigi Charles De Gaulle, o Parigi Orly, o Parigi Beauvais e poi noleggiare l’auto.

E ora partiamo per questo viaggio tra i Castelli della Loira in 10 giorni!

1° Tappa: Bourges

La prima tappa nella regione della Loira è Bourges, una cittadina caratterizzata da un bel centro storico fatto di vie strette e case a graticcio, ma anche palazzi medievali, giardini e la splendida Cattedrale. Bourges è una delle città più belle della Loira, ma basta una giornata per ammirarla a pieno. Sicuramente vi consiglio di vistare la Cattedrale di Saint Etienne, una delle più grandi d’Europa. Oltre alla bellezza dello stile gotico francese che si ammira all’esterno, entrate dentro e rimarrete affascinati dallo slancio delle arcate e dalla luce, che penetrando dalle vetrate, crea un’atmosfera di raccoglimento e contemplazione. Le vetrate sono il vero vanto di questa cattedrale e dell’intera città: le vetrate delle cappelle absidali risalgono al Duecento, mentre quelle delle cappelle laterali vanno dal Trecento agli inizi del Rinascimento.

Dietro la Cattedrale ci sono i bellissimi Jardins de l’Archeveche, cioè i Giardini dell’Arcivescovado. Passeggiate qui, ammirate l’abside della Cattedrale, respirate l’aria fresca sotto gli alberi e poi inoltratevi alla scoperta del centro storico della città di Bourges.

Vi sembrerà di essere catapultati nel passato. La città custodisce con cura il suo patrimonio architettonico, fatto di mura romane, chiese gotiche, palazzi medievali e case a graticcio (come quelle alsaziane).

2° Tappa: Castello di Valençay

Da Bourges in circa un’ora si arriva al Castello di Valençay, il primo dei Castelli della Loira che fa immergere subito nella magia di questi maestosi e sontuosi castelli famosi in tutto il mondo. Il Castello di Valençay ha forme massicce, con possenti torri angolari coperte da cupole che assomigliano a grandi elmi. Perfettamente armonizzato con l’elegante parco che lo circonda. All’interno del Parco, oltre ad ammirare alberi, siepi e spazi fioriti, potrete perdervi all’interno del Labirinto di Napoleone: per trovare l’uscita bisogna risolvere degli enigmi legati alla vita dell’imperatore.

Il paesino di Valençay è molto piccolo, con una piazza centrale, il mercato e le viuzze del centro storico. Ma Valencçay è anche una fermata della ferrovia storica del Blanc – Argent. E’ possibile fare un tour su questa storica ferrovia (inaugurata nel 1901) e percorrere tutte le 14 fermate.

3° Tappa: Blois

Blois è un’altra splendida città della Valle della Loira e una tappa strategica per vistare alcuni dei castelli più belli della Loira. La città di Blois è ricca di cose da vedere. Partiamo dal Castello Reale di Blois, un magnifico complesso che ha ospitato le corti di Luigi XII, Franceco I ed Enrico III.

In questo castello ci sono vari stili architettonici che si sposano perfettamente: dalla ricchezza del tardo gotico all’eleganza dello stile rinascimentale, fino alle forme del classicismo seicentesco.

La città non è da visitare solo per il suo castello, ma anche il suo centro storico, la Cattedrale di Saint-Louis, e i palazzi eleganti come l’Hotel de la Chancellerie, l’Hotel D’Alluye, l’Hotel de Ville e i Giardini dell’Arcivescovado.

4° Tappa: Castello di Chambord

Ed eccoci arrivati nel cuore della Loira, davanti al castello più grande, bello e visitato di tutta la regione. Il Castello di Chambord è il simbolo della Valle della Loira e tantissimi turisti arrivano qui soprattutto per vedere questo maestoso complesso architettonico. L’esterno è magnifico: un’immensa molte bianca, dal profilo frastagliato, con torrette, pinnacoli e camini. Una visione davvero spettacolare che vi lascerà a bocca aperta. Tutto intorno al castello c’è un immenso parco dove spesso i francesi e i turisti si fermano per fare un pic nic e godersi il fresco degli alberi e una vista mozzafiato sul Castello di Chambord.

Ovviamente questo Castello non può essere ammirato semplicemente dall’interno, bisogna entrare e scoprire così il famoso scalone, ideato secondo la tradizione dal genio di Leonardo Da Vinci. Questo maestoso scalone è formato da due rampe, una destinata alla salita e una alla discesa. Le rampe poi si snodano fino alle terrazze, che vi faranno ammirare i giardini del castello e l’immenso parco tutto intorno.

5° Tappa: Castello di Cheverny

Continuiamo il nostro itinerario fra i Castelli della Loira e arriviamo di fronte ad un castello dalle linee sobrie ed eleganti: il Castello di Cheverny. Il castello fu costruito in soli trent’anni (1604 – 1634), all’insegna del classicismo più puro. Una caratteristica dell’esterno è che sulla facciata sono presenti delle vere e proprie citazioni all’antico, come i busti degli imperatori romani presenti sul primo piano.

Molto caratteristico è anche il giardino e la possibilità di risalire il canale in barca. Inoltre all’interno del parco c’è uno spettacolo assolutamente da non perdere: il pasto degli oltre cento cani da caccia della tenuta (alle 17:00 in punto!).

6° Tappa: Amboise

La città di Amboise appare quasi accoccolata sulla Loira, con il suo Castello che si erge alto e il bellissimo ponte che collega le due estremità del fiume. Questa è la città dove Leonardo Da Vinci visse i suoi ultimi anni e infatti la sua presenza si sente ancora oggi in città. Molti infatti sono i tour organizzati per scoprire i luoghi di Leonardo, la sua residenza e ciò che il genio qui ha lasciato.

7° Tappa: Castello di Chenonceau

Il Castello di Chenonceau è stato per noi il castello più bello di tutta la Valle della Loira! Più di Chambord direte voi? Ammetto che la sfida è dura tra questi due splendidi castelli ma noi ci siamo innamorati di Chenonceau. Intanto perché qui i cani sono davvero i benvenuti e sapete che per noi questo è fondamentale (ma di come visitare il Castelli della Loira con i cani vi parlerò in un altro post), ma non solo. Il Castello di Chenonceau sorge sull’acqua! Vi basterà questa visione per rimanerne del tutto affascinati. Il coro principale del castello è a base quadrata, poggia sui pilastri di un antico mulino ed è chiuso da torrette angolari.

Dietro l’edificio principale si estende i ponte ad arcate progettato da Philippe de L’Orme per Diana de Poitiers e su cui Caterina de’ Medici volle poi far costruire la Galleria, d’ispirazione fiorentina. Questa galleria, lunga ben 60 metri, sfocia poi su un ponte levatoio che dà accesso al boschetto in riva al fiume. Questo gioiello di architettura fu inaugurato nel 1577 con una sontuosa festa.

8° Tappa: Tours e il Castello di Azay Le Rideau

Tours è una cittadina sospesa a metà. Sospesa tra l’eco dei tempi passati e la voce giovane e dinamica della città attuale. Tours ha preservato un’ampia parte dei suoi quartieri antichi: i vicoli intorno alle case medievali e rinascimentali di Place Plumereau, il quartiere vicino al ponte sulla Loira e quello intorno alla cattedrale gotica. Eppure ha una grande via dello shopping, ricca di locali, negozi e centri dedicati all’arte e alla cultura che vi faranno sentire in una città vivace e contemporanea.

Noi ci siamo “persi” camminando a piedi tra le vie della città. Senza seguire un percorso prestabilito, eppure ci siamo facilmente ritrovati in mezzo alla folla di turisti e studenti universitari che anima Place Plumerau, tra le case a graticcio di Rue du Grand-Marché e nella bellissima Rue Briçonnet. Ovviamente non potete perdervi la bellissima Cattedrale di Saint-Gatien: in perfetto stile gotico, si erge su tutta la città.

Abbiamo deciso di dormire nei dintorni di Tours ben tre notti e da qui spostarci nei dintorni. Prima di tutto abbiamo visitato il Castello di Azay le Rideau.

“UN DIAMANTE SFACCETTATO, INCASTONATO NELL’INDRE”

Così lo defini Honorè De Balzac e anche oggi il Castello di Azay Le Rideau appare così. Un vero e proprio gioiello di stile rinascimentale custodito come in uno scrigno dal bellissimo parco tutto intorno.

8° Tappa: Saumur e Castello di Ussè

Eccoci arrivati nella bellissima Saumur, per noi la più bella di tutta la Valle della Loira. Un antico castello dai tetti a cono scruta tutta la città, accanto scorre il corso della Loira. C’è un punto panoramico proprio da una delle rive della Loira da cui si vede tutta la città ed è davvero una vista da mozzare il fiato. Altro panorama si può ammirare dal Castello, dopo aver fatto una bella passeggiata fino a raggiungerlo lì sulla collina. Il Castello di Saumur è più che altro una fortezza, con la base a forma di stella e le torri che si innalzano verso l’alto.

Il centro storico della città è elegante e ricco di viuzze. Sicuramente perfetto per una passeggiata lenta tra l’Hotel de Ville, la Chiesa di Notre Dame de Nantilly e il Musee de la Cavalerie, che racconta la storia della cavalleria da Carlo VII (1445) fino ad oggi.

A 40 km da Saumur c’è un altro bellissimo castello che è sicuramente uno dei Castelli della Loira che vale la pena visitare: il Castello di Ussè. Un immenso castello di pietra bianca, con pinnacoli, lucernai e caminetti che svettano al di sopra, e tutto intorno la verde foresta di Chinon. Si dice che il Castello di Ussè sia stato di ispirazione per ambientare La bella addormentata nel bosco, anche se il famoso castello del cartone animato (usato anche come simbolo del marchio Disney) è un altro.

9° Tappa: Chinon e Castello di Villandry

Chinon è una cittadina medievale che è famosa soprattutto per la bella foresta che si estende tutto intorno, per i vini e per il suo castello medievale ormai in rovina che però domina tutta la cittadina. Noi ci siamo passati molto velocemente, in realtà la nostra tappa era una cantina vinicola dove comprare dei vini da portare poi a casa.

Mentre una tappa del nostro itinerario tra i Castelli della Loira è stato il Castello di Vilandry. Non potevamo fare un tour nella Loira e non vedere i giardini più belli di Francia. Sì perché la parte più bella di questo castello sono sicuramente i suoi giardini, che si ammirano in tutto il loro splendore dalla terrazza del castello. Oltre ai disegni e alle forme geometriche, questi giardini vantano una ricca varietà di agrumi.

10° Tappa: Angers

Angers è l’ultima tappa del nostro on the road nella Valle della Loira. La città è caratterizzata da case a graticcio, caffè all’aperto, parchi, giardini… tanto da essere considerata il luogo giusto per respirare quella che i francesi chiamano “joie de vivre“. La città è divisa dal corso della Maina, che dopo pochi chilometri si tuffa nella Loira. Sulla riva sinistra si estende la città vecchia, con l’imponente castello, mentre sulla riva destra sorge l’elegante quartiere di Doutre.

Il Castello di Angers è una fortezza dalle dimensioni davvero impressionanti: formata da diciassette torrioni in pietra, alti ben 50 metri e possenti mura che corrono lungo un perimetro di oltre un chilometro. Tutto intorno, lungo il cammino di ronda, dove prima c’erano i fossati, oggi ci sono dei bei giardini ornamentali. Luogo perfetto per una bella passeggiata all’ombra di questo castello.

Il nostro itinerario nella Valle della Loira è un itinerario che unisce gli splendidi Castelli della Loira alle città più belle di questa regione. Inutile dirvi che in mezzo a tutto questo ci sono paesaggi magnifici, tra alberi, vigneti e tanto tantissimo verde. Per chi come noi ama gli on the road questo è sicuramente un viaggio da fare almeno una volta nella vita. 10 giorni sono un tempo giusto per visitare questa regione, certo pretendere di visitare tutti i 300 castelli della Valle della Loira è impossibile ma sicuramente riuscirete a vedere i più belli.

saumur loira

Se vi state chiedendo quanto costa questo viaggio… noi abbiamo fatto tutti i conti in questo post:

QUANTO COSTA UN VIAGGIO NELLA LOIRA: FACCIAMO DUE CONTI

Roberta
Calabrese di nascita, emiliana di adozione. Se si potessero studiare i miei geni si troverebbe qualcosa di legato ai viaggi. Per anni viaggiare era un modo per evadere da una vita che mi stava stretta: "a chi mi domanda la ragione dei miei viaggi rispondo che so bene quel che fuggo ma non quel che cerco." Adesso viaggio perché ho un continuo bisogno di scoprire, esplorare, conoscere, assaggiare. Amo viaggiare e scrivere, e poi di nuovo viaggiare e scrivere, senza sosta. Benvenuti nel mio piccolo mondo di viaggi, esperienza e vita!

Related Stories

Discover

Un sipario sull’Italia… “Prima di morire”

Scrivere recensioni non è una cosa che so fare, anche se...

25 Siti UNESCO in Europa da non perdere

Prima di partire per un qualsiasi viaggio c'è una cosa che faccio...

Dove vedere i pinguini in Sudafrica: Boulders Beach a...

Simon's Town è una città del Sudafrica, situata sulla costa di False...

Cosa vedere a Cape Town in Sudafrica

Già in un post precedente vi avevo raccontato del mio amore a...

Cosa vedere a Serra San Bruno: la mia città

Chi mi segue sa che ho lanciato un progetto di guest post a cui...

Cosa vedere a Vieste: la perla del Gargano

Essendo i miei nonni di Foggia, il Gargano è sempre apparso nei...

Popular Categories

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.