Parigi: 5 punti panoramici da non perdere

Non è la prima volta che parlo di Parigi e ormai l’avrete capito, sono totalmente innamorata di questa città! Perché? Forse perché sono un’inguaribile romantica, forse per le sue luci la sera o per le boulangerie aperte fino a tardi e quel profumo che inebria l’aria. Forse per le passeggiate nei parchi o per i suoi musei. Per tutto questo ma soprattutto per i suoi tetti! Quella distesa di tetti, bombati o spioventi, grigi come il colore del cielo, e quei comignoli che d’inverno fumano come fossero migliaia di draghi, rappresenta un paesaggio unico al mondo. Un paesaggio da ammirare ogni volta che si torna a Parigi, ogni volta da un punto panoramico diverso: qui i 5 punti panoramici che ho amato di più!

  1. Dalla Torre Eiffel: prima e indiscussa. Chiunque vada a Parigi non può fare a meno di ammirarla dal punto più alto della Torre Eiffel. Di giorno e di notte, lo spettacolo che vi si aprirà davanti sarà indimenticabile. Parigi col suo dedalo di strade, i suoi palazzi e i suoi tetti ai vostri piedi. Impossibile non fermarsi a scattare migliaia di foto da tutte i lati della città e scrutare l’orizzonte alla ricerca di qualcosa di nuovo, qualcosa che in quel momento è solo vostro .                                      parigi dalla torre eiffel
  2. Dall’Arco di Trionfo: probabilmente in pochi sono saliti sull’Arco di Trionfo, generalmente si tende ad ammirarlo dagli Champs Elysées, come culmine di una bellissima passeggiata. All’interno ospita la tomba del Milite Ignoto, la cui fiamma perenne è rinnovata tutte le sere, oltre ad un bel museo sulla storia del monumento e la sua importanza storica per la nazione. Ma il meglio è proprio sulla sua terrazza, qui la vista è da mozzare il fiato. Innanzitutto la bellissima stella formata da 12 boulevard che convergono tutti intorno al monumento, primi fra tutti gli Champs Elysées da un lato e il viale che porta all’Arco della Défense dall’altro. E poi la vista dei più bei monumenti di Parigi: la Torre Eiffel che si staglia sopra i tetti della città, Place de la Concorde e il palazzo del Louvre, il Sacro Cuore. Una vista che vi toglierà il fiato e che per i ragazzi sotto i 26 anni è gratis!parigi dall arco di trionfo
  3. Dalla Collina del Sacro Cuore:  la collina più famosa di Parigi, il luogo dove i parigini hanno scelto di costruire una delle chiese simbolo della città. Bianca, talmente bianca che è impossibile non vederla, anche quando il cielo plumbeo parigino scende e pesa sui tetti della città. Il Sacro Cuore è un simbolo di Parigi e salire sulla sua collina per ammirare lo spettacolo dell’intera città ai vostri piedi è imperdibile. Tutte le volte è un’emozione diversa: col sole o con la pioggia, la vista da quassù merita sempre. Certo col sole la passeggiata fin quassù è molto più godevole, la scalinata immersa di turisti e artisti di strada e la voglia di girarsi a guardare lo spettacolo ad ogni gradino. E poi arrivare in cima e chiudere gli occhi per imprimere per sempre quella vista.
  4. Da Notre Dame: quattro volte a Parigi soprattutto per riuscire a salire sulle torri di Notre Dame. Ogni volta un impedimento diverso ma alla fine ce l’ho fatta. Mai spettacolo fu più bello, lì sopra, insieme ai Gargoil, mi sentivo a casa. Forse perché Parigi dall’alto mi dà la sensazione di essere un luogo protetto, forse perché i tetti sono così vicini e la gente così lontana, forse perché ho desiderato quel panorama troppe volte. Anche da qui potrete ammirare i monumenti più belli della Ville Lumiere, proprio come dagli altri punti panoramici, ma qui c’è qualcosa in più: qui c’è la consapevolezza di essere in un luogo magico, scenografia di un libro prima, un cartone animato poi e infine di uno dei musical più belli (almeno a mio avviso). Tutto questo rende quelle torri, quelle campane e quella visuale magica!parigi da notre dame
  5. Da ogni Tetto della città! Come dicevo, i tetti di Parigi sono così affascinanti e romantici da essere uno dei motivi per amare questa splendida città. Allora quale luogo migliore per ammirare i suoi tetti se non da un tetto stesso. Scegliere la camera d’albergo in alto, così da aprire la finestra e trovarsi sui tetti… di sera, con le luci della città e magari qualche stella in cielo. Con una cornice come questa, come si fa a dire che Parigi non è la città più romantica del mondo!

3 commenti su “Parigi: 5 punti panoramici da non perdere”

  1. Ehm, io sono una che adora i punti panoramici dall’alto (sarà perché vivo in montagna?) e quindi, ogni volta che vado in una nuova città, li cerco sempre!

    Dalla torre Eiffel forse la vista è un pò scontata ma credo che da un tetto di una casa privata o del proprio hotel si abbia una vista del tutto particolare e personalizzata! 🙂

    1. Quando ero piccola volevo essere un gatto di Parigi per poter salire su quei tetti. Io adoro i tetti di Parigi!
      Anche se per me la vista più bella è quella da Notre Dame insieme ai gargoyle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.