Milano… appuntamento al buio

Milano: la capitale economica, la città della moda, la Milano “da bere” ai piedi della “Madunina”, ma soprattutto una Milano da assaporare piano, a piedi, lontano dalla frenesia e dal traffico di tutti i giorni. Questo itinerario prevede una passeggiata tra i monumenti e i punti di interesse che proprio non si possono perdere a Milano, fino ad inoltrarsi in un’esperienza “al buio” che vi rimarrà dentro.

Il tour parte da Piazza Duomo, il simbolo della città. E’ possibile visitare il Duomo internamente e salire sulla terrazza superiore, da cui si può ammirare, non solo uno splendido panorama della città, ma anche la famosa “Madunina” tanto amata dai milanesi. Alle destra del Duomo si trova Palazzo Reale, che ospita mostre d’arte ed esposizioni di notevole interesse.

duomo-milano
Piazza Duomo

Dirigendosi a sinistra della piazza ci si trova all’ingresso della famosa Galleria Vittorio Emanuele IIuna galleria coperta a forma di croce che racchiude vetrine di alta moda e ristoranti fra i più lussuosi della città. Al centro della croce, sul pavimento c’è il mosaico di un Toro al quale è legato un rito scaramantico: bisogna posare il tacco sui testicoli del povero toro e fare tre giri su se stessi.

20150806_124227
Galleria Vittorio Emanuele II

Al termine della galleria si giunge a Piazza della Scala, che ospita uno dei più famosi teatri d’Italia, il Teatro Alla Scala.

Dopo la cultura… lo shopping. Non dimentichiamoci che Milano è la capitale della moda! Basta proseguire per Via Manzoni per poi raggiungere via Montenapoleone e il Quadrilatero della moda milaneseTra vetrine di lusso e turisti che fotografano anche i manichini, vale davvero la pena farvi una passeggiata.

Alla fine della via ci si trova in Piazza San Babila, alla cui spalle (in Via Vivaio), presso l’Istituto Ciechi potrete fare un viaggio di oltre un’ora nella piena oscurità, che trasforma una semplice passeggiata in un giardino o il sorseggiare di un caffè in un’esperienza straordinaria. “Dialogo nel Buio” è una mostra/percorso svolto nella totale assenza di luce, in cui i visitatori devono affidarsi totalmente ai sensi dell’udito, del tatto, dell’olfatto e del gusto. Gruppi di 8 persone, accompagnati da guide non vedenti, attraversano vari ambienti che riproducono situazioni reali. Il percorso culmina in un bar, in cui, sempre al buio, si ordina da bere e da mangiare e si chiacchiera dell’avventura appena vissuta. Dialogo nel Buoi è un’esperienza da non perdere, per scoprire che la vita di chi non vede non è vuota né triste, ma semplicemente diversa.

Carichi di tutto ciò, si torna verso Piazza Duomo, la si oltrepassa, si attraversa Via Orefici, tra palazzi storici e artisti di strada, fino a giungere a Castello Sforzesco, Il castello, ad oggi, ospita un museo e una pinacoteca; oltrepassato il ponte levatoio ci si può rilassare nel verde di Parco Sempione, tra sentieri, laghetti, l’Arco della Pace e l’Arena Civica.

castello-sforzesco
Castello Sforzesco

E la sera? Qual è la “Milano da bere”? I Navigli naturalmente! Assaporare un cocktail sui divanetti di uno dei tanti locale dei Navigli è il modo migliore per terminare una giornata a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.