DUOMO DI MILANO: STORIA, CURIOSITA’ E INFO UTILI

Chiunque venga di Milano, anche per una visita di un giorno, deve assolutamente passare dal Duomo. Il Duomo di Milano rappresenta la città, ne è il simbolo ed è una parte fondamentale della vita di ogni milanese. Che siano essi religiosi o meno, tutti i milanesi si sentono protetti sotto le alte guglie del Duomo. E’ inoltre il luogo più visitato di Milano. È considerata, per importanza e notorietà, la terza chiesa cattolica al mondo, dietro San Pietro in Vaticano e la cattedrale di Siviglia. 

Appena giunti in Piazza Duomo, che sia a piedi o con la metro, rimarrete ipnotizzati dalla maestosità della sua facciata. Impossibile non rimanere a bocca aperta dal bianco luccicante del suo marmo. Ma andiamo per ordine e scopriamo tutto ciò che ruota intorno a questo simbolo indiscusso di Milano.

La storia del Duomo

Non ci crederete, ma la storia della costruzione del Duomo di Milano dura ben 5 secoli. Sì, perché la costruzione è iniziata nel 1386 ed è andata avanti per 500 anni, fino al 1800 quando è stata ultimata la facciata.

Il Duomo fu costruito per volere del Duca di Milano Gian Galeazzo Visconti, che per prima cosa costituì la “Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano” che mira alla creazione di un’imponente cattedrale, capace di rivaleggiare con quelle delle principali città europee dell’epoca. Per questa opera volle, non più il mattone rosso tipico delle costruzioni milanesi, ma il marmo bianco di Candoglia, una tipologia di marmo particolare che proviene da una cava sul Lago Maggiore e che oggi ha bisogno di continua manutenzione per mantenere il suo splendore.

Facciata Duomo di MIlano

Proprio per la lunga durata dei lavori di costruzione del Duomo, è impossibile incasellare questa cattedrale in un unico stile architettonico, anche lo stile predominante è quello gotico.

Nel 1765 venne terminata la guglia maggiore e, dopo cinque anni, la Madonnina di Milano trovò il suo posto nel punto più alto della cattedrale da dove ancora oggi domina e protegge tutta la città. I lavori del Duomo di Milano terminarono ufficialmente solo quando Napoleone pretese che furono completate la facciata e le guglie.

Perché i lavori andarono avanti così tanto? I motivi principali sono due: un cambio continuo dei progetti e le guerre che limitarono i fondi per la costruzione del Duomo.

Gli interni del Duomo di Milano

Come dicevamo, il Duomo di Milano contiene un mix di stili perfettamente amalgamati tra di loro. E questo si può osservare soprattutto al suo interno. Intanto il Duomo è dotato di ben 5 navate, di cui quella centrale è la più grande. Ciò che amo di più dei suoi interni sono le splendide vetrate: sono ben 55, alcune singole, altre più complesse ma che viste in sequenza possono essere inserite in un racconto più ampio. La più bella è quella che rappresenta il Giudizio Universale.

Interni Duomo di Milano
Foto Pixabay

– La meridiana del Duomo

Un’altra caratteristica di questa cattedrale è la Meridiana, costruita nel 1786 dagli astronomi dell’Osservatorio di Brera, che corre a terra non distante dal portone di ingresso. E’ costituita da una lunga striscia in ottone che percorre la chiesa da sud a nord con le varie rappresentazioni dei segni zodiacali. Un tempo la Meridiana del Duomo era fondamentale per la vita cittadina perché era il riferimento per tutte le attività della città: a mezzogiorno esatto un artigliere sparava un colpo di cannone per comunicare ai milanesi l’ora esatta.

– Le statue all’interno del Duomo

Visto lo stile gotico, l’interno del Duomo di Milano non è caratterizzato da affreschi o dipinti, ma da statue. Tra le più caratteristiche trovate: il complesso di figure dell’altare della Presentazione della Vergine e San Bartolomeo Scorticato, che rappresenta il santo con tutta la sua pelle poggiata sulle sue spalle.

san bartolomeo scorticato duomo di milano
Foto Wikicommons

– L’organo

E’ il più grande organo d’Italia e il secondo al livello europeo per ciò che concerne il numero di canne e di registri. Vi lascio qualche numero per farvi rendere un po’ conto perché è considerato un vero e proprio “gigante”:

  • Cinque corpi d’organo (Grand’Organo Lato Nord e Sud – Positivo e Recitativo Lato Nord – Solo ed Eco Lato Sud – Corale al piano dell’altare)
  • Cinque Consolles
  • 15.800 canne, di cui la più alta misura oltre nove metri mentre la più piccola misura pochi centimetri

Se hai voglia di scoprire tutti i dettagli del Duomo ti consiglio di prenotare una visita guidata al Duomo di Milano.

Le terrazze del Duomo di Milano

Una delle cose che mi è piaciuta di più la prima volta che sono andata a Milano è stata salire sulle terrazze del Duomo e vedere da vicino le sue guglie, le statue e la Madonnina, sempre con lo sguardo verso la città. Qui sopra, così vicini al Sole e così lontani dalla confusione della città, ci si sente davvero a posto con il Mondo, o almeno io mi sono sentita così!

Anche qui sopra, come su tutta la facciata del Duomo, la caratteristica più sorprendente sono le centinaia di statue. Ce ne sono più di 2500 e di ogni tipo, da santi e beati, fino alle figure mostruose tipiche dello stile gotico. Inoltre sulla scala che conduce al tetto, ci sono i volti di alcuni personaggi della storia d’Italia tra cui Vittorio Emanuele III, Mussolini e papa Pio IX.

Terrazze Duomo di Milano

– La Madonnina del Duomo

O mia bela Madunina che te brillet de lontan

Tuta d’ora e piscinina, ti te dominet Milan

Sota a ti se viv la vita, se sta mai coi man in man

Canten tucc “lontan de Napoli se moeur”

Ma po’ i vegnen chi a Milan

Alcuni pensano che sia fatta interamente di oro, in realtà è ricoperta da 6750 fogli d’oro. E’ alta 4,16 metri ed è posta sulla guglia più altra del Duomo, tanto da poter osservare tutta la città.

Osservandola da vicino si può notare che impugna nella mano destra una grossa alabarda, che oltre a simboleggiare la lotta della chiesa, è anche un parafulmine mascherato.

Madonnina del Duomo di Milano

Per poterla ammirare da vicino la Madonnina è possibile prendere un ascensore apposito, oppure optare per una lunghissima serie di scalini. Uno sforzo ripagato dallo splendido panorama apprezzabile dall’alto.

Per poterla ammirare da vicino è possibile prendere un ascensore apposito. I più atletici invece potranno optare per la lunghissima serie di scalini. Uno sforzo ripagato dallo splendido panorama apprezzabile dall’alto.

Alcune curiosità sulla Madonnina di Milano

  • Visto il ruolo di protettrice della città che ricopre, fino a pochi decenni fa, nessun edificio di Milano poteva superare in altezza la Madonnina. Oggi, invece, sui nuovi grattacieli che sorgono in città sono state poste delle copie della Madonnina.
  • Durante la Seconda Guerra Mondiale, i milanesi decisero di ricoprire la Madonnina di stracci per evitare che i suoi bagliori attirassero le bombe calate dall’alto dai nemici. Grazie a questa idea, il Duomo di Milano subì pochi danni.

Come arrivare al Duomo di Milano

Arrivare in Piazza Duomo a Milano è davvero semplice, visto che c’è la fermata della metropolitana proprio sotto la piazza.

In treno:

Se arrivate in treno, in Stazione Centrale, vi basterà prendere la Metro Gialla (M3) verso San Donato e scendere alla fermata Duomo. 

In auto:

Se arrivate a Milano in auto, vi consiglio di parcheggiare fuori dal centro e raggiungere il Duomo e il centro storico della città con i mezzi. I parcheggi più vicini al Duomo di Milano sono: San Babila, Corso Vittorio Emanuele o Piazza Diaz, tutti collocati vicino ad una stazione della metro.

metropolitana di Milano - mappa

In aereo:

Dall’Aeroporto di Malpensa, potreste scegliere di prenotare un servizio di Transfer che vi porti fino al vostro hotel, così da arrivare in modo rapido e comodo in città —> CLICCATE QUI.

Duomo di Milano: orari e prezzi

Si può visitare il Duomo di Milano tutti i giorni dalle 8.00 alle 19.00.

Visto che il complesso monumentale del Duomo di Milano non comprende solo la Cattedrale ma molte altre attrazioni, è possibile pagare un biglietto in base a ciò che si vuole vedere: Duomo Museo, Scurolo di S. Carlo, terrazze, area archeologica ecc..

Mentre facendo un pass unico, del costo di circa 15€, è possibile vedere: Le Terrazze in ascensore, Cattedrale, Museo, Chiesa di S. Gottardo in Corte e Area Archeologica.

Qualunque tipo di biglietto sblocca gratuitamente anche la guida interattiva della App Ufficiale del Duomo di Milano, che puoi scaricare gratuitamente in base al tuo dispositivo (Iphone – Android )

Se l’idea è quella di scoprire non solo il Duomo ma tutte le bellezze che la città di Milano offre, allora conviene acquistare la Tessera Turistica Milan Pass, che ti permette di accedere gratuitamente nei musei più importanti della città e ad avere un uso illimitato dei mezzi pubblici.

Duomo Milano al tramonto

Come avrete potuto capire il Duomo di Milano non è semplicemente la cattedrale della città, ma una vera e propria opera d’arte ricca di storia e particolari tutti da scoprire. Io vi ho raccontato una parte di ciò che riguarda questo luogo, ma non è tutto. La visita dal vivo e la guida interattiva vi faranno immergere ed entrare nel vivo di questo luogo, tanto da innamorarvi perdutamente.

Buona visita

Se volete approfondire la visita a Milano vi lascio alcuni post di approfondimento:

Roberta
Calabrese di nascita, emiliana di adozione. Se si potessero studiare i miei geni si troverebbe qualcosa di legato ai viaggi. Per anni viaggiare era un modo per evadere da una vita che mi stava stretta: "a chi mi domanda la ragione dei miei viaggi rispondo che so bene quel che fuggo ma non quel che cerco." Adesso viaggio perché ho un continuo bisogno di scoprire, esplorare, conoscere, assaggiare. Amo viaggiare e scrivere, e poi di nuovo viaggiare e scrivere, senza sosta. Benvenuti nel mio piccolo mondo di viaggi, esperienza e vita!

Related Stories

Discover

15 cose da fare gratis a Edimburgo

Edimburgo è la città europea che amo di più. E' bastato fare...

Cosa mettere nella valigia di un cane viaggiatore

Biagio, da vagabondo quale è, ha la sua valigia di cane viaggiatore! Proprio come...

Cosa vedere in Emilia Romagna: 25 luoghi da non...

Ci sono luoghi che troppo spesso diamo per scontato e che invece...

25 citazioni di viaggio: le frasi sui viaggi più...

Amo tantissimo gli aforismi di viaggio, quelle citazioni che rappresentano l'amore per...

Spiagge per cani in Italia: le 25 migliori d’Italia

Sono di nuovo qua per raccontarvi di vacanze con il cane e...

Cosa vedere a Reggio Emilia (con il cane e...

Finalmente mi sono decisa a scrivere della mia città, della città in cui vivo...

Popular Categories

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.