Londra perché…

Perché scegliere Londra come prossima meta di viaggio… forse non sono l’unica ad esserselo chiesta. Eppure la risposta l’ho avuta solo dopo esserci andata, solo al rientro.   Londra perché è una città sempre nuova ed in movimento; perché anche se ci siete stato già altre volte non potete dire di averla vista tutta. Londra è uno di quei posti che non smetti mai di vedere.

Londra perché:

  • per l’Arte: i numerosi musei, per altro gratis, potrebbero essere uno dei motivi per scegliere la capitale inglese. La National Gallery vi stupirà con i suoi 2300 dipinti, tra cui opere di Michelangelo, Leonardo, Monet, Van Gogh e Renoir. L’ala più visitata è la East Wing, con i capolavori che, dal 1700 al 1900, hanno rappresentato il periodo dell’impressionismo e postimpressionismo.

P1010233

Il British Museum, con una collezione di manufatti, opere d’arte e antichità che rappresentano le culture di tutto il mondo: dall’antico Egitto, al medio Oriente, dall’impero Romano alla Grecia Antica, stupisce circa 5,5 milioni di visitatori all’anno. È talmente vasto che consigliamo di scegliere un tour o comunque di decidere fin dall’inizio quali zone visitare.

La Tate Modern, che grazie alla sua posizione centrale sulle rive del Tamigi, gode di grande fama tra i visitatori di tutto il mondo. La sua collezione permanente di arte contemporanea non è organizzata in ordine cronologico ma suddivisa in quattro sezioni, che rappresentano ognuna un momento fondamentale dell’arte del ventesimo secolo. Inoltre qui potrete ammirare il surrealismo di Mirò, Magritte e Dalì.

E per i più piccoli consiglio vivamente il National History Museum, dove è stato di recente girato il terzo film di Una notte al Museo. I bambini resteranno affascinati dal grande Brontosauro che domina l’entrata del museo e i grandi dall’architettura tipicamente britannica. Il museo è molto interattivo e perfetto per insegnare a grandi e piccini le caratteristiche principali di dinosauri, animali marini, terresti e mammiferi.

2015-05-01 10.44.59

  • Per l’architettura: come non rimanere estasiati di fronte al Big Ben e all’House of Parliamen La vista dalle sponde del Tamigi vi rimarrà impressa per sempre, inoltre potrete visitare il palazzo con delle visite guidate. Purtroppo a noi poveri turisti non è stato ancora concesso il permesso di salire sulla torre dell’orologio simbolo di Londra, dovremo quindi accontentarci di ammirarla dal basso e di immortalarla nelle nostre foto.

DSC06176 L’Abbazia di Westminster, se i sovrani inglesi l’hanno scelta come chiesa ufficiale per incoronazioni e matrimoni un motivo ci sarà. Ogni angolo di questa abbazia è impregnato dalla storia britannica ed è impossibile non rimanerne estasiati. Tra i luoghi simbolo troviamo la Lady Chapel, per la sua meravigliosa architettura fatta di decorazioni a ventaglio, stendardi colorati e stalli in legno di quercia, e il Poet’s Corner, dove sono sepolti molti dei più celebri letterati inglesi.

St’ Paul Cathedral, simbolo della City, è sublime all’esterno tanto quanto all’interno. È possibile salire in cima alla cupola, anzi precisamente alle tre cupole sovrapposte da cui è formata ed ammirare non solo l’intera città dall’alto ma anche la sensazionale Whispering Gallery (Galleria dei Sospiri), così chiamata perché parlando,anzi sussurrando, vicino alla parete il suono si sente nitidamente dal lato opposto. Altro capolavoro di arte è la cripta, la più grande d’Europa perché lunga quanto tutta la navata della cattedrale.

P1010292

Buckingham Palace, la residenza londinese della famiglia reale inglese. Attrae per i suoi incantevoli giardini ma soprattutto per il famoso Cambio della Guardia.

Tower of London, vero centro della capitale, è un sito dalla storia cupa, cruenta e affascinante che dovrebbe figurare fra i luoghi da non perdere per chiunque visiti Londra.

  • Per lo shopping. A Londra lo shopping è per tutti i gusti e per tutte le tasche. Si passa dalle vie delle grandi marche come Oxford street e Mayfair, perfetti per trovare un capo firmato o anche solo per rifarsi gli occhi guardando le vetrine, ai grandi magazzini come il famosissimo Harrods, sgargiante, elegante e kitsch allo stesso tempo, ma sempre affollatissimo e imperdibile, fino ad arrivare ai mercatini londinesi: tra i più famosi troviamo Portobello Road e Camden Market, quest’ultimo richiama 10 milioni di persone all’anno e resta una delle attrattive più popolari di Londra. Passeggiare tra le bancarelle immersi da odori e colori di ogni tipo è davvero un’esperienza irripetibile che ti ricorda quanto sia unica e multietnica questa città.20150502_172914

Due negozi hanno attirato molto la mia attenzione e per questo non posso fare a meno di consigliarli: Hamleys, per i londinesi il negozio di giocattoli più grande al mondo! Nei suoi cinque piani troverete giochi di ogni tipo, dai prescolari ai videogiochi di ultima generazione, per concludere in bellezza, all’ultimo piano, con il “mondo Lego” e l’Hamleys’ Cafè. E M&M’s World, un negozio di quattro piani interamente dedicato alle “caramelle” di cioccolato più famose. Sembra uscito direttamente dalla Fabbrica di cioccolato di Willy Wonka, un’esperienza unica non solo per il gusto, ma anche un po’ per la voglia, che ognuno di noi ha, di tornare bambini.

20150503_130715

  • Per i parchi: St James’s Park,il più piccolo dei parchi londinesi, affascina per le splendide vedute del London Eye, di Westminster e di Buckingham Palace. Hyde Park e Kensington Gardens, nel complesso i due parchi formano uno spazio verde immenso, dove troverete un palazzo reale, sontuosi monumenti vittoriani, barche a noleggio, concerti all’aperto, alberi magnifici e l’elegante fontana in memoria della principessa Diana. Se volete assistere a qualcosa di veramente unico, recatevi allo Speakers’ Corner, nell’angolo nord-orientale di Hyde Park, dove ogni domenica mattina si ritrova per chiunque desideri esprimere la propria opinione, senza dover chiedere l’autorizzazione alla polizia.
  • Perché Londra è una città romantica. Già, chi l’avrebbe mai detto, io che sono abituata a pensare a Parigi come la città romantica per eccellenza, non mi sarei mai immaginata di trovare tanto romanticismo anche nella fredda capitale britannica. Eppure ci sono varie attrazioni che ho trovato particolarmente romantiche, prima di tutto la passeggiata lungo le rive del Tamigi alla sera, con il Tower Bridge illuminato come sfondo; la vista panoramica dallo Shard, il nuovo e più alto grattacielo di Londra che dal 72° piano offre uno spettacolo davvero imperdibile (ma caro!); il giro sulla famosa ruota panoramica di Londra, il London Eye con il suo lento andare regala magnifiche vedute della città; una crociera in barca sul Tamigi, per ammirare ad un ritmo rilassato tutte le attrattive migliori di Londra, che sono disseminate proprio lungo tutto il lungofiume. E infine i Pub, già io li inserisco tra le attrazioni romantiche perché sono dei posti unici e pieni di vita, dove puoi tranquillamente vedere uomini e donne di affari, in tailleur e giacca e cravatta, bere birra davanti ad una partita di calcio, lesbiche e gay, ragazzi che flirtano e tantissimi turisti che, come me, si stupiscono di quanto sia tutto normale ed estremamente… romantico

DSC06088Londra perché? Beh per tutto questo e per molto altro ancora, perché sono sicura di non aver visto tutto e quindi… see you soon London!

3 commenti su “Londra perché…”

  1. Io a Londra ci sono stata sia in vacanza un paio di volte, sia per lavoro per tre mesi. Dopo questi tre mesi sono rimasta talmente turbata da una serie di cose che non ci sono più voluta tornare 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.