Viaggiare con gusto Viaggiare con gusto - presentazione

Viaggiare con gusto – presentazione

Perché una sezione di cucina in un blog di viaggi? Già, perché… forse non c’è un vero motivo, semplicemente ripensando ai miei viaggi, a quelli che ho fatto e a quelli che ho in mente di fare, mi sono accorta che la parte gastronomica è sempre più presente. Se penso a com’ero qualche anno fa, quando ogni volta che andavo fuori dall’Italia tornavo con qualche chilo in meno… ma poi è arrivato Marco e il suo modo diverso di viaggiare. Lui ama andare alla ricerca di locali, ama assaggiare e conoscere i piatti del posto, degusta i vini e le birre… ed ecco che il viaggio viene assaporato.

I turisti “normali” (anch’io lo ero una volta) quando vanno in un posto vogliono vedere, vedere il più possibile. Si riempiono gli occhi di monumenti e opere d’arte, come le memory card dei cinesi, ma non si accorgono che ogni posto non è lì solo per essere visto, ogni luogo è lì con la sua vita. Ed ecco che il passaggio da turista a viaggiatore inizia quando ti lasci trasportare dai sensi, i famosi 5 sensi che si imparano a scuola e che molto spesso ci si dimentica di avere.

Il passaggio si ha quando da visitatore ti trasformi in osservatore, quando tendi l’orecchio ad un suono lontano fino a scoprire un festival che non sapevi che ci fosse, quando ti fermi a parlare con la gente (nonostante il pessimo inglese), quando gusti sapori nuovi, forti e ti sembra quasi di risentirli in bocca ogni volta che rivedi le foto.

Ecco il perché di questa sezione, ecco il perché di questo nome: Viaggiare con gusto! Qui troverete i piatti tipici che ho assaggiato nei miei viaggi, troverete curiosità sulla cucina e qualche consiglio su dove andare a mangiare, e infine potrete leggere qualche ricetta.

P1010780-720x540

Chi mi conosce sa che sono una pessima cuoca, quindi vi evito le mie ricette e lascio questa parte ad una persona che ama cucinare e sperimentare, e soprattutto che ha iniziato molto prima di me a Viaggiare con gusto. Rita vi guiderà tra ricette e sapori di luoghi e tradizioni diverse: dal cous cous alle omelette, dai pancake al babà.

Direi che la presentazione è fatta… ora non ci resta che lavorare al primo post della nostra nuova rubrica!

Articolo precedente100 cose da fare prima di morire
Articolo successivoOrganizzando Amsterdam
Roberta
Calabrese di nascita, emiliana di adozione. Se si potessero studiare i miei geni si troverebbe qualcosa di legato ai viaggi. Per anni viaggiare era un modo per evadere da una vita che mi stava stretta: "a chi mi domanda la ragione dei miei viaggi rispondo che so bene quel che fuggo ma non quel che cerco." Adesso viaggio perché ho un continuo bisogno di scoprire, esplorare, conoscere, assaggiare. Amo viaggiare e scrivere, e poi di nuovo viaggiare e scrivere, senza sosta. Benvenuti nel mio piccolo mondo di viaggi, esperienza e vita!

Related Stories

Discover

La Piana di Castelluccio durante la fioritura delle lenticchie

Ci sono luoghi in cui la natura ci regala il meglio di...

15 cose da fare gratis a Edimburgo

Edimburgo è la città europea che amo di più. E' bastato fare...

Cosa mettere nella valigia di un cane viaggiatore

Biagio, da vagabondo quale è, ha la sua valigia di cane viaggiatore! Proprio come...

Cosa vedere in Emilia Romagna: 25 luoghi da non...

Ci sono luoghi che troppo spesso diamo per scontato e che invece...

25 citazioni di viaggio: le frasi sui viaggi più...

Amo tantissimo gli aforismi di viaggio, quelle citazioni che rappresentano l'amore per...

Spiagge per cani in Italia: le 25 migliori d’Italia

Sono di nuovo qua per raccontarvi di vacanze con il cane e...

Popular Categories

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.