Un giorno a Piacenza con il cane

Piacenza è una tranquilla città di provincia, a metà strada tra Milano e tutte le altre città dell’Emilia Romagna. Spesso è semplicemente una città di passaggio, ma il suo piccolo centro storico merita una visita. Basta un giorno per visitare Piacenza con il cane, qui qualche consiglio!

Il centro è racchiuso ancora nel tracciato delle vecchie mura medioevali: in un giorno si può visitare tutto con tranquillità e sempre accompagnati dal vostro fedele amico.

A Piacenza con il cane: il centro storico

Partiamo dal fulcro centrale della città: Piazza Duomo. Qui, proprio sotto ai portici, ci sono molti caffè con distese estive dove fermarsi e assaporare la giornata, guardando il via vai della gente che passa da questa piazza. Se capitate di mercoledì o di sabato, sappiate che è giorno di mercato.

Duomo di Piacenza

Il Duomo di Piacenza, dedicato alla Madonna dell’Assunta, è uno dei monumenti più importanti del romanico padano. Ha una bella facciata con un grosso rosone nel mezzo e, sul lato sinistro, un notevole campanile in cotto sulla cui vetta si trova un angelo segnavento in rame dorato (Angil dal Dom). Proprio sotto la cella campanaria si nota una gabbia, di nome e di fatto: voluta da Ludovico il Moro nel 1495, doveva servire per rinchiudervi gli avversari, anche se non ci sono testimonianze sull’effettivo uso.

Dopo aver visitato il duomo, passate alla Basilica di Sant’Antonio. La basilica, con un’imponente torre ottagonale e un bel chiostro, è dedicata al santo patrono della città, di cui sono conservate le reliquie all’interno.

Dopo la visita a queste due splendide chiese, passiamo al vero centro della città di Piacenza, la splendida Piazza Cavalli. Questa è la piazza più scenografica della città, con i due splendidi cavalli: le statue equestri di Alessandro e Ranuccio Farnese sono dei veri capolavori della scultura barocca.

Piazza Cavalli - Piacenza

Sulla piazza si affaccia anche il simbolo di Piacenza, il Palazzo Comunale detto il Gotico. Per metà in marmo rosa di Verona e metà in cotto rosso decorato a motivi geometrici, culmina poi con una merlatura ghibellina a coda di rondine.

Sempre in Piazza Cavalli, proprio di fronte al Gotico, c’è l’imponente Palazzo del Governatore, di impronta neo-classica. Sulla facciata c’è una splendida meridiana solare e un calendario perpetuo.

Se siete amanti delle chiese e se avete qualcuno che a turno tiene il vostro cane, non potete perdervi questa tripletta: la Chiesa di San Sepolcro, la Basilica di Santa Maria in Campagna, impreziosita dagli affreschi del Pordenone e la Chiesa di San Sisto. Quest’ultima in particolare, si distingue per avere un ampio cortile porticato e un maestoso interno ricco di opere d’arte. All’interno infatti, un tempo, erano presenti quei due bellissimi angioletti dallo sguardo pensoso dipinti da Raffaello, insieme ovviamente al resto del dipinto, la Madonna Sistina. Oggi, purtroppo, non ci sono più, adesso sono visibili presso la Gemäldegalerie di Dresda.

Tra le cose da vedere a Piacenza, non può mancare Palazzo Farnese: la residenza della famiglia che guidò la città durante il Rinascimento. Il Palazzo cambiò più volte destinazione d’uso, da corte a fortezza difensiva a caserma militare; oggi ospita il Museo Archeologico, il Museo delle Carrozze, il Museo del Risorgimento, la Pinacoteca, la Cappella Ducale e l’Archivio di Stato.

Come vedete la città di Piacenza si può visitare tranquillamente a piedi e in una giornata. Merita però anche la sua provincia: i castelli del ducato di Parma e Piacenza , i borghi medioevali, come Castell’Arquato che è uno dei borghi più belli dell’Emilia Romagna, e gli itinerari di trekking da fare lungo il fiume Po e il Trebbia

A Piacenza con il cane: aree di sgambamento

Come in tutte le città emiliane e non solo, Piacenza è ricca di aree di sgambamento dove lasciare liberi i nostri cani. Qui ve ne indico alcune.

L’area di sgambamento del Parco di Montecucco è collocata nell’enorme polmone verde del quartiere Besurica al confine con via Malchioda. 
E’ stata dotata di un punto acqua, di alcune panchine e un cestino per l’immondizia e le deiezioni. 
L’area ha una superficie di 3.800 metri quadrati ed è limitata da una recinzione metallica alta un metro e mezzo in parte già esistente, come cinta del parco.

Le altre aree di sgambamento di Piacenza sono:

  • Via Maculani, Porta del Soccorso
  • Via dei Bazachi 
  • Via Tortona
  • Via Molinetto
  • Via Boscarelli
  • Via Buozzi
  • Via Negri
  • Via Cornegliana
  • Parco Papa Giovanni Paolo II (Galleana)
  • Via Rigolli
  • Via Penitenti
  • Via Marinai D’italia
  • Via Spezzaferri

A PIACENZA CON IL CANE: PRONTO SOCCORSO VETERINARIO

Si spera sempre che vada tutto bene, a casa come in viaggio, ma se dovesse servire, qui vi lascio indicazioni per il pronto soccorso veterinario di Piacenza.

La Clinica Veterinaria Farnesiana, vuole offrire a tutti i suoi pazienti ed alle loro famiglie dei servizi eccellenti ad ogni ora del giorno e della notte. Mette a disposizione un efficiente servizio di pronto soccorso attivo 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

Tel: 0523 579837

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.