Archivi tag: lifestyle

Come affrontare la fine delle ferie? Con un nuovo viaggio!

Come affrontare la fine delle ferie? Organizzando un nuovo viaggio!

Lo so, chi mi conosce potrebbe insultarmi visto che essendo maestra ho le ferie più lunghe degli altri e non mi posso permettere di lamentarmi. Infatti non mi sto lamentando… semplicemente ho iniziato a lavorare da due settimane e sono già in ansia. Se poi ci mettiamo che il vero inizio della scuola, cioè quello coi bambini, mi mette in ansia tutti gli anni ormai da 9 anni… ecco che devo assolutamente trovare un modo per affrontare tutto questo. Continua la lettura di Come affrontare la fine delle ferie? Con un nuovo viaggio!

Prendere un anno di aspettativa e partire: come e perché farlo nella scuola!

Ultimamente ho scritto un post polemico su quelli che mollano tutto e vivono di viaggi (non dirmi che non l’hai letto? Rimedia subito, leggi il post!). Essendo un post polemico capirete che non è proprio il genere di cose che farei. E poi se mi conoscere un po’ e mi seguite sul blog sapete che io amo troppo il mio lavoro per poter decidere di mollare tutto e partire. E infatti non lo farò! Però devo ammettere che molte volte ho pensato: “Ah se avessi un po’ di tempo da dedicare ai viaggi!”, Oppure : “Come vorrei vedere l’aurora boreale, peccato che io l’inverno sono bloccata a scuola!” Ecc Ecc

Continua la lettura di Prendere un anno di aspettativa e partire: come e perché farlo nella scuola!

” Mollo tutto e vivo viaggiando”: la nuova moda del momento

Provate a fare un rapida ricerca su google e ditemi quanti post sul “mollo tutto e vivo viaggiando” trovate. Centinaia? Migliaia? Sicuramente tantissimi!

Essì perché è la moda del momento… spiegare alla massa di quelli che rimangono a casa, che lavorano in ufficio, che vivono normalmente, perché la loro vita è sprecata e dovrebbero invece mollare tutto e partire!

Continua la lettura di ” Mollo tutto e vivo viaggiando”: la nuova moda del momento

Viaggi di coppia: istruzioni per l’uso

Non ho mai viaggiato da sola. Viaggiare nel senso di un vero viaggio e non di semplici spostamenti… di quelli ne colleziono un’infinità. Ma i viaggi, quelli veri, da sola un po’ mi spaventano. O forse proprio non mi piacciono. Nei viaggi, come nella vita, amo condividere con gli altri ciò che mi accade durante la giornata. Forse è anche per questo che ho deciso di aprire questo blog ed è soprattutto per questo che ho bisogno di un compagno di viaggio per partire. Alla sera, quando torno a casa (gli hotel per me sono case), ho bisogno di qualcuno con cui parlare, commentare, discutere di tutto ciò che è successo durante la giornata: quello che abbiamo fatto, quello che non siamo riusciti a fare, quello che ci è piaciuto e quello che ci ha deluso, quello che “valeva tutti i soldi del biglietto” e quello che “dovrebbe essere gratis”. Ecco qualcuno con cui condividere idee, pensieri ed emozioni che un viaggio regala.

Continua la lettura di Viaggi di coppia: istruzioni per l’uso

Viaggi: è meglio la quantità o la qualità?

In questi giorni, su Facebook, ho letto un post  di un utente che si è posto come obiettivo “100 Paesi” e ha chiesto ad altri viaggiatori appassionati a quale numero fossero arrivati. Spulciando tra i commenti mi sono accorta che di viaggiatori accaniti ce ne sono tanti, ma una domanda mi sono posta: quando si può dire di aver visto un Paese? O meglio, si parla di essere stato in un paese o di averlo visitato davvero?

Continua la lettura di Viaggi: è meglio la quantità o la qualità?