Travel Europa 25 Siti UNESCO in Europa da non perdere

25 Siti UNESCO in Europa da non perdere

Prima di partire per un qualsiasi viaggio c’è una cosa che faccio sempre: controllo quali sono i Siti UNESCO di quel paese, regione, città o zona. Cerco di inserire la visita di almeno un sito Patrimonio dell’UNESCO in ogni viaggio che faccio, perché tra le 100 cose da fare prima di morire ho inserito anche quella di visitare tutti i siti UNESCO del Mondo. Lo so, è praticamente impossibile, ma in quella lista mi sono divertita ad esagerare con la fantasia. In ogni caso, posso quanto meno sperare di visitare tutti i Siti UNESCO d’Italia (che sono ben 55!) o anche d’Europa!

Intanto iniziamo da questa lista dei 25 siti UNESCO d’Europa da non perdere. Ho pensato di dividerli per Nazione, ma solo perché così è più facile andare a cercarli quando si organizza un viaggio. La maggior parte li ho già visitati, alcuni però sono un sogno e non potevo non inserirli in questa lista!

Partiamo!

Siti UNESCO in Francia

La Francia ha un buon numero di Siti Patrimonio UNESCO, ad oggi sono ben 44 i siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La Francia vanta un passato ricco di storia e arte e per questo motivo l’UNESCO ha premiato questa nazione inserendo molti dei suoi luoghi all’interno delle sue liste. Inoltre la Francia è a due passi da noi, quindi prendete carta, penna e aprite Google Maps per scoprire quale potrebbe essere il prossimo Sito UNESCO da scoprire!

1. Mont Saint Michelle

Questo è uno dei luoghi più affascinanti di tutta la Francia ed è un sogno per molti viaggiatori, me compresa. Ancora non sono riuscita a fare un viaggio in Bretagna e Normandia, ma non mancherà di sicuro! Mont Saint Michelle è un luogo unico al mondo, che risale all’VIII secolo d. C. La caratteristica davvero unica di questo luogo sono le sue maree: le acque dell’oceano, infatti, risalgono a grandissima velocità e isolano totalmente l’isolotto di Mont Saint Michelle dal resto della costa.

CONSIGLIO: Oggi Mont Saint Michell è uno dei luoghi più visitati di Francia, quindi organizzate per tempo la visita magari acquistando i BIGLIETTI SALTA FILA!

2. Reggia di Versailles

Questo è davvero un luogo magico, che merita assolutamente una visita. Chiunque sia stato alla Reggia di Versailles e nei suoi splendidi giardini, potrebbe dirvi quanta bellezza, arte e storia si vive all’interno. Io ci sono stata due volte, ma ammetto che vorrei tornarci ancora una volta, soprattutto per godere ancora una volta dei giochi d’acqua e delle fontane che animano i giardini. L’UNESCO ha inserito tra i suoi siti patrimonio dell’Umanità sia la reggia che i giardini! Se siete a Parigi, potrete godere della Reggia di Versailles in giornata! Vi lascio il link al mio post di approfondimento: VISITARE LA REGGIA DI VERSAILLES DA PARIGI

Facciata esterna di Versailles

3. Cattedrale di Bourges

Bourges è una delle città più belle della Valle della Loira. Sì, perché nella Loira non ci sono solo i castelli, ci sono anche bellissime città tutte da scoprire. Bourges è una di queste (per le altre, leggete il mio post dedicato), e custodisce fra le sue mura anche un sito patrimonio dell’umanità: la Cattedrale Saint Etienne è uno dei maggiori esempi di gotico francese, costruita nel 1195. Quello che amo di più di questo luogo è sicuramente la maestosità, vi basti pensare che fare una foto della facciata intera è davvero difficile visto che la cattedrale si trova in una piazza molto piccola. Dietro la cattedrale si estendono i giardini dell’arcivescovado e all’interno, oltre alle bellissime vetrate, potrete ammirare un orologio astronomico di alta precisione, ideato nel 1424 da Jean Fusoris e posto all’interno della cattedrale nel 1994.

4. Centro storico di Strasburgo

Il centro storico della città di Strasburgo è stato inserito tra i siti patrimonio UNESCO e quindi va assolutamente visto. In realtà tutta la città merita una visita. Io mi sono innamorata soprattutto della zona della Petite France, che è il quartiere storico della città di Strasburgo ed è stato inserito tra i Patrimoni dell’Umanità nel 1988. Inoltre Strasburgo è la città più grande della regione dell’Alsazia, perfetta quindi per iniziare un tour in questa regione francese ricca di villaggi, paesini da fiaba, paesaggi e vini. Noi abbiamo fatto un bellissimo on the road lungo la Route des Vins d’Alsace che vi consiglio!

Case a graticcio a strasburgo

Se poi volete scoprire la città di Strasburgo in ogni sua parte, allora approfittate di questo Tour Gratuito della città —> Scopri il tour QUI!

5. Centro storico di Lione

Ancora una città francese, ancora un centro storico che è talmente bello e ricco da essere inserito all’interno dei Siti Patrimonio UNESCO.

Quando ho scoperto Lione, in un altro dei miei tanti on the road in terra francese, non sapevo di essere in una città patrimonio dell’Umanità. Ma mi è bastato uno sguardo per capire subito che si trattava di una città davvero bella e affascinante! La “città vecchia”, il quartiere storico di Lione è definito il più grande quartiere rinascimentale d’Europa. Per anni questo quartiere era desolato e in rovina, poi è stato recuperato e reso splendido, tanto da essere inserito dall’UNESCO tra i suoi patrimoni. Assolutamente da non perdere Place Des Terreaux con il Municipio e il Museo di Belle Arti e la Cattedrale di Sant Jean.

Siti UNESCO in Belgio

Spostiamoci verso il Belgio, una nazione davvero sorprendente e ancora poco conosciuta. In molti si fermano a Bruxelles, che è sicuramente una delle capitali europee maggiormente visitate e con un gran numero di turisti, soprattutto italiani. Io però del Belgio ho amato soprattutto i paesaggi sulla costa nord, ammirati dal Treno KUSTTRAM. Ma oggi vi parlo dei siti patrimonio Unesco in Europa e per quanto riguarda il Belgio io ho visitato:

6. Grand Place a Bruxelles

La piazza più grande di Bruxelles, Grand Place è il cuore della capitale belga, da dove si parte per qualsiasi tour della città! La Grand Place non è semplicemente una delle piazze più belle d’Europa, ma anche un complesso architettonico tutto da scoprire. Tutto intorno infatti ci sono decine di edifici, tutti talmente belli da lasciare il visitatore spaesato. Tra questi:

  • l’Hotel de Ville, cioè il municipio della città e il palazzo più bello e simbolo di Bruxelles. Dell’edificio colpisce soprattutto la sua torre, alta più di 90 metri, su cui è sormontata la statua di San Michele. Di notte, è talmente bella e illuminata che è visibile da molti punti della città, quasi come un faro.
  • Maison du Roi (la Casa del Re), che fu per secoli la dimora reale e oggi, invece, ospita il Museo della Città, visitato soprattutto per la ricca collezione di vestitini per il piccolo Manneken Pis.
  • Le Pigeon, la casa dove visse Victor Hugo durante il suo esilio in Belgio.
piazza di bruxelles

Se volete visitare tutte le attrazioni presenti in questa piazza e in città, vi consiglio di acquistare la Bruxelles Card. La Brussels Card offre l’accesso gratuito in numerosi musei e attrazioni della città (44 in totale) — > Qui per saperne di più

7. La città di Bruges

Con i suoi canali, le stradine medievali, i bastioni e le tante attività da fare, Bruges è una delle cittadine del Belgio che di più meritano una visita! Si raggiunge facilmente da Bruxelles in treno e si può visitare anche in giornata. In molti dicono però che la sera regala il meglio di sè, forse anche perché ci sono meno turisti. Dal 2000 il centro storico della città di Bruges è stato inserito tra i siti patrimonio UNESCO!

Siti UNESCO in Gran Bretagna

La Gran Bretagna, in generale, è un altro dei miei sogni. Per ora sono stata solo a Londra e Edimburgo, ma sogno di viaggiare in macchina in lungo e in largo: dalle coste del sud fino alla Highlands scozzesi, dalla Cornovaglia all’Irlanda del Nord. 34 sono i siti inseriti tra i Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO in questa nazione e io qui ve ne cito solo quattro, di cui tre visitati e uno per ora solamente sognato.

8. Abbazia di Westminster a Londra

Il palazzo di Westminster, ricostruito dal 1840 sul sito di un’importante sito medievale è un incantevole esempio di architettura neogotica. Il sito, che comprende anche la piccola chiesa di Santa Margherita di età medievale, è emblematico del Gotico perpendicolare, uno stile tipico del complesso di Westminster. Qui i regnanti di Inghilterra dall’XI secolo in poi sono stati incoronati, il che rende Westminster un sito di enorme importanza storica e simbolica.

abbazia westmintser londra

Se volete visitare l’Abbazia di Westminster di Londra, acquistate i biglietti on line e godetevi la visita (compresa l’audioguida) in tutta tranquillità! —> Qui per i biglietti

9. La Tower of London

La Torre di Londra è una fortezza militare situata all’interno del centro di Londra, sulla riva nord del Tamigi. Fu costruita da Guglielmo il Conquistatore nel 1066 ed è stata armeria, fortezza e, soprattutto, temibile prigione e teatro di sanguinose esecuzioni capitali. Oggi la Tower of London è una delle attrazioni più visitate di Londra.

10. La città di Edimburgo

Chi mi segue sa che io sono profondamente innamorata di Edimburgo, per me una delle città più belle d’Europa e non solo. Ci sono stata per 3 giorni e non volevo più andarmene. Mi sono innamorata del suo Royal Mile, dei Close, del Castello, della colline e anche del suo mare! Ho annusato la sua storia medievale e mi sono spaventata con i racconti dei suoi numerosi fantasmi. Edimburgo merita in tutto e per tutto di essere inserita tra i Patrimoni UNESCO! Su questa città ho scritto tanto e tanto ancora scriverò, quindi vi lascio il link alla sezione dedicata: EDIMBURGO.

Edinburgh Castle

11. Stonehenge

Stonehenge è un sogno che hanno in molti, me compresa! Un luogo mistico, pieno di fascino e mistero. Tutti conoscono questo luogo, visto che è il più famoso monumento preistorico del mondo. Il termine significa “pietra sospesa” e si riferisce alle strutture in pietra presenti in questo luogo. La parte più antica di Stonehenge è stata datata attorno al 3000 a. C., alla quale si sono aggiunti elementi di epoche successive.

Lo scopo della sua costruzione è ancora avvolto nel mistero. Tutto intorno al monumento sono presenti numerosi barrow, tumuli sepolcrali, che fanno pensare che la zona sia una gigantesca necropoli. Altre ipotesi suggeriscono che Stonehenge fosse un calendario astronomico.

Un ulteriore mistero riguarda il trasporto delle pietre che lo compongono, le quali sono originarie di zone lontane molti chilometri (un compito apparentemente impossibile per uomini primitivi). Tutti questi misteri hanno fatto associare Stonehenge a vari miti e leggende, dai Druidi agli UFO.

Siti UNESCO in Croazia

I siti inseriti tra i Patrimonio UNESCO della Croazia ad oggi sono 10, ma ci sono ben 11 candidature per i prossimi. Durante il nostro viaggio on the road in Croazia ho avuto modo di vederne alcuni ma soprattutto di godere di questa splendida nazione che offre davvero molto ai turisti e non solo spiagge e mare cristallino. I siti che ho scelto di inserire in questa lista sono 3:

12. I Laghi di Plitvice

Questo è un vero e proprio paradiso terrestre, uno di queli luoghi in cui la natura regala il meglio di sé e l’uomo non può fare altro che assistere e meravigliarsi. Nel Parco Nazionale dei Laghi di Plitivice l’elemento che regna è l’acqua, che col tempo, correndo sopra le rocce calcaree, ha creato dighe naturali e una serie di laghi connessi tra loro. Laghi e cascate, bosco, verde e tantissime specie animali è solo una piccola parte di quello che può vedere un turista camminando tra le passerelle di legno. Noi ci siamo stati un’intera giornata in questo luogo e ne siamo rimasti ammaliati!

laghi di plitvice

13. Centro storico di Trau (o Trogir)

Trau è una città della Croazia che si affaccia sul Mar Adriatico, su due isole della Dalmazia centrale e a 30 km da Spalato. Il suo centro storico, molto medievale, è stato inserito tra i Siti Patrimoni UNESCO croati. Trau ha una storia fatta di varie dominazioni, dai Greci ai Romani, ai Veneziani e tutto questa storia è ancora molto presente nella Città Vecchia, dove è presente il complesso monumentale romano-gotico meglio conservato di tutta Europa. Per questo motivo il centro storico della città è stato oggi un sito Patrimonio UNESCO e per questo motivo merita sicuramente di essere visitato.

14. Città Vecchia di Ragusa ( o Dubrovnik)

Dubrovnik è una delle città più visitate delle Croazia, visto che è anche facilmente raggiungibile dai traghetti che partono da Bari. A me Dubrovnik è piaciuta molto, anche se ammetto che è un po’ troppo piena di turisti, molto più di altre zone del Paese. E’ stata una delle Repubbliche Marinare, in combutta con Venezia, e ancora oggi è una città importante per la Croazia e per il Mar Adriatico. Il suo centro storico è molto ben conservato, consiglio sicuramente una passeggiata lungo le sue mura, noi l’abbiamo fatta al tramonto e vi assicuro che è davvero molto romantico.

centro storico di dubrovnik

Siti UNESCO in Spagna

La Spagna è una delle nazioni con tanti Siti Patrimonio UNESCO e scegliere non è facile. Io in Spagna ci sono stata ancora poco, per vari motivi, ma quel poco che ho visto mi è rimasto nel cuore. Ho un ricordo bellissimo del mio viaggio a Valencia, ad esempio, che mi fa venire voglia di tornarci il prima possibile. Qui ho scelto di inserire 4 siti UNESCO, di cui tre visitati e uno invece inserito nella lista dei desideri.

15. Alhambra di Granada

L’Alhambra è uno dei palazzi più belli e più visitati di Granada. In realtà, l’Alhambra è una vera città murata che occupa la maggior parte del colle della Sabika, mentre per parte sua Granada fruiva di un altro sistema di mura protettive di cinta. Pertanto l’Alhambra poteva funzionare in modo autonomo rispetto a Granada, infatti all’interno vi erano tutti i servizi propri necessari agli abitanti che vi vivevano: scuole, botteghe, moschee e altro. E’ stata dichiarata Patrimonio UNESCO nel 1984.

16. Centro storico di Toledo

Toledo è una delle cittadine che più mi ha colpito in uno dei miei viaggi in Spagna, forse perché amo particolarmente le città medievali. A Toledo il fascino medievale si respira ancora, grazie alle mura di cinta che la circondano tutt’oggi. Sicuramente merita una visita il Quartiere Ebraico e l’Alcazar e il Museo dell’Escercito, dove è possibile ammirare anche l’antica arte della fusione delle spade.

17. La Lonja de la Seda a Valencia

La Loggia della Seta o Loggia dei Mercanti, è uno dei palazzi più belli e storici della città di Valencia, tant’è che è stato inserito tra i Siti Patrimonio UNESCO spagnoli.

La Lonja è costituito da un gruppo di edifici in cui un tempo si riunivano i mercanti di olio e seta e che costituiscono un meraviglioso esempio di architettura tardo-gotica con elaborate decorazioni rinascimentali. Noi abbiamo fatto una visita all’interno con audioguida, che consiglio vivamente, perché viene raccontata molto bene la storia di questo luogo e descritto in tutte le sue numerose opere architettoniche, come la maestosa Stanza delle Colonne e il bellissimo soffitto in legno della Camera d’Oro.

Lonja di Valencia

18. Le Opere di Antonio Gaudì

Di solito chi pensa alla Spagna pensa a Barcellona e chi pensa a Barcellona pensa alle opere di Gaudì. In effetti in molti scelgono di fare un viaggio a Barcellona proprio per ammirare le sue opere, così diverse e cosi particolari.

Le opere di Antoni Gaudí sono un sito seriale inserito dall’UNESCO nella lista del Patrimonio Mondiale nel 1984. La serie comprende sette delle costruzioni dell’architetto catalano, situate in Spagna, tutte nella provincia di Barcellona. Le sette opere sono: Parc Guell, Palazzo Guell, Casa Milà, Casa Vicens, Casa Batlò, Sagrada Familia, Cripta della Colonia Guell.

Io sono stata a Barcellona e ho, ovviamente, visitato tutti questi luoghi ma il mio cuore è rimato a Parc Guell, per me il posto più bello della città.

Siti UNESCO in Italia

Finiamo in bellezza con il nostro bel Paese, nonché la nazione che vanta ben 55 siti Patrimonio UNESCO. Un numero grandissimo se si pensa che la nostra Italia non è poi molto estesa come territorio, eppure abbiamo talmente tanta storia e tanta arte al nostro interno che la lista dei siti inseriti nell’UNESCO è in continuo aumento. Quando mi sono messa alla ricerca dei siti da inserire in questo post ho fatto molta fatica a scegliere, e in effetti i siti italiani meritano tutti di essere visitati. Ho così deciso di fare una scelta: non considerare i centri storici delle città d’arte (come Firenze e Venezia), ma puntare l’attenzione più sui piccoli centri o su opere ben precise. I siti qui elencati sono solo 7, di cui due non ancora visitati ma spero di farlo presto per entrambi.

19. Basilica di San Francesco ad Assisi

Parto con un luogo di fede, molto conosciuto e visitato dai pellegrini di tutto il Mondo. La basilica di San Francesco ad Assisi, è il luogo che dal 1230 conserva e custodisce le spoglie mortali del santo patrono d’Italia.

E’ costituita da una Chiesa Inferiore, del 1228, in cui sono presenti le opere di Giotto e Cimabue; e da una Chiesa Superiore, con una facciata semplice ” a capanna” e a fianco un campanile.

Se state pensando di visitare Assisi, il mio consiglio è quello di inserirlo in un tour più lungo che prenda più parti dell’Umbria, perché è una regione che merita assolutamente di essere scoperta.

20. I Sassi e le Chiese Rupestri di Matera

Qui non c’è bisogno di dire molto, Matera è ormai uno luogo simbolo dei Siti Patrimonio UNESCO d’Italia. E questa è stata un po’ la sua rivincita, vista la sua storia. In ogni caso, la città di Matera con le sue costruzioni all’interno dei Sassi e la sua particolarità e unicità sono un luogo che merita di essere visitato almeno una volta nella vita.

Blevedere Matera: Murgia Timone

Io consiglio di fare un tour guidato, perché vedere semplicemente non fa capire davvero tutto quello che c’è dietro queste costruzioni, quanta storia e quanta vita c’è stata e c’è ancora tra le vie di Sasso Barisano e Sasso Caveoso e lo stesso vale per la bellezza della Chiese Rupestri.

21. Centro storico di Urbino

Come dicevo prima, non ho voluto inserire le città d’arte in questa lista perché è abbastanza scontato dire che Firenze o Venezia o Roma meritano di essere visitate. Mentre lo è forse un po’ meno per le cittadine più piccole o per i borghi. Come simbolo ho scelto la città di Urbino, che per me è stata una splendida scoperta, perché è davvero una cittadina ricca e assolutamente da vedere. Intanto il suo Palazzo Ducale, che è anche il simbolo della città, la Casa Natale di Raffaello, e soprattutto le vie del centro storico ancora molto legate al suo passato medievale.

marche

22. Orto Botanico di Padova

L’orto botanico di Padova, fondato nel 1545, è il più antico orto botanico al mondo ancora nella sua collocazione originaria. Situato in un’area di circa 2,2 ettari, si trova nel centro storico di Padova, nei pressi del Prato della Valle. Dal 1997 è Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Questo è uno dei luoghi che purtroppo non ho ancora visitato ma che, non essendo poi molto lontano da Reggio Emilia, potrebbe essere una delle prossime tappe.

23. Le Dolomiti

Se qualcuno mi chiede qual è lo spettacolo naturale più bello che abbia mai visto io rispondo senza pensarci troppo: le Dolomiti! La prima volta che ci sono stata è stato durante un tour in moto e vi posso assicurare che viste in sella alle due ruote è tutta un’altra cosa. Ma poi ci sono tornata in macchina e ho fatto varie escursioni a piedi (con anche Biagio) e la sensazione di meraviglia è sempre uguale. Non per niente, il 26 giugno 2009 il Comitato Esecutivo della Convenzione sul patrimonio materiale dell’umanità dell’UNESCO, le ha dichiarate Patrimonio dell’umanità.

24. Chiesa di Santa Maria delle Grazie e “L’ultima cena” a Milano

Sono stata a Milano tantissime volte, amo questa città così tanto che sento il bisogno di andarci almeno una volta all’anno, eppure ancora non sono mai stata nella Chiesa di Santa Maria dell Grazie, dove è custodita una delle opere d’arte più belle al mondo: “L’ultima cena” di Leonardo da Vinci.

Per poter visitare questo luogo è indispensabile prenotare molto tempo prima e forse è uno dei motivi per cui ancora non sono riuscita ad andarci. Ma inutile dire che credo che debba essere visitata almeno una volta nella vita.

25. Palermo arabo-normanna

Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale è un sito seriale italiano inserito dall’Unesco nella Lista dei patrimoni dell’umanità.

La serie comprende nove beni artistico-monumentali dell’Architettura arabo-normanna durante il periodo dei Normanni in Sicilia, sette custoditi nella città di Palermo e uno ciascuno a Cefalù e a Monreale. Si tratta di due palazzi, tre cattedrali, quattro chiese e un ponte. Tra questi c’è sicuramente la Cattedrale di Palermo e la Zisa, che sono i due luoghi che ho amato di più in Sicilia.

La mia lunghissima lista dei Siti Patrimonio UNESCO da vedere in Europa finisce qui, con 25 posti davvero magici e tutti molti diversi: si passa da interi centri storici a piccoli palazzi, da luoghi prettamente naturalistici a piccoli borghi. I Patrimoni dell’Umanità sono tantissimi e la lista è in continuo divenire, io vorrei davvero un giorno poter dire di averla spuntata tutta, uno per uno, ma è davvero difficile.

Voi quali tra questi siti avete avuto la fortuna di visitare e quali altri vorreste inserire?

Separatore blog

Se vi piacciono le liste di luoghi assolutamente da vedere, io mi sono divertita a scriverne alcune:

Roberta
Calabrese di nascita, emiliana di adozione. Se si potessero studiare i miei geni si troverebbe qualcosa di legato ai viaggi. Per anni viaggiare era un modo per evadere da una vita che mi stava stretta: "a chi mi domanda la ragione dei miei viaggi rispondo che so bene quel che fuggo ma non quel che cerco." Adesso viaggio perché ho un continuo bisogno di scoprire, esplorare, conoscere, assaggiare. Amo viaggiare e scrivere, e poi di nuovo viaggiare e scrivere, senza sosta. Benvenuti nel mio piccolo mondo di viaggi, esperienza e vita!

Related Stories

Discover

Un sipario sull’Italia… “Prima di morire”

Scrivere recensioni non è una cosa che so fare, anche se...

25 Siti UNESCO in Europa da non perdere

Prima di partire per un qualsiasi viaggio c'è una cosa che faccio...

Dove vedere i pinguini in Sudafrica: Boulders Beach a...

Simon's Town è una città del Sudafrica, situata sulla costa di False...

Cosa vedere a Cape Town in Sudafrica

Già in un post precedente vi avevo raccontato del mio amore a...

Cosa vedere a Serra San Bruno: la mia città

Chi mi segue sa che ho lanciato un progetto di guest post a cui...

Cosa vedere a Vieste: la perla del Gargano

Essendo i miei nonni di Foggia, il Gargano è sempre apparso nei...

Popular Categories

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.