In città con il cane: alla scoperta della street art

Si sa, i viaggiatori a sei zampe tendono ad scegliere le mete anche in base alle “preferenze” dei loro cani. Dopotutto ci accompagnano volentieri in giro ma anche loro hanno dei luoghi preferiti e di solito non sono le città.

Ma se siete amanti delle città d’arte e ogni tanto vi viene voglia di fare un giro in città, non pensate di dover rinunciare solo perché avete con voi il vostro cane. Certo non potrete organizzare una giornata fra chiese e musei, visto che nella maggior parte dei casi i vostri cani non potrebbero seguirvi, ma questo non vi impedisce di godere comunque delle città.

In questo ci viene in supporto un altro tipo di arte, che da anni colora le città italiane ed europee: la STREET ART.

Sono tantissimi i tour organizzati alla scoperte “dell’arte di strada”, soprattutto grazie ad artisti come Bansky, lo street artisti più famoso e provocatorio, o di Blu, street artist italiano  conosciuto per i suoi murales socialmente provocatori.

Ed ecco che potrete partecipare a questi tour artistici per le vie delle città non da soli ma insieme al vostro fedele amico a 4 zampe. In questo modo unirete la visita alla città, l’arte e le passeggiate con il vostro cane.

Andare alla scoperta della street art insieme al vostro cane può diventare un modo davvero particolare per scoprire una città. Intanto la maggior parte delle opere di street art, soprattutto i murales, sono spesso al di fuori dei soliti circuiti turistici delle città. Questo fa sì che vi troviate a scoprire luoghi, quartieri, zone che difficilmente avreste visto se vi foste fermati al centro storico, alle chiese principali o ai musei. Spesso ho detto che lasciarsi guidare dal fiuto del proprio cane porta alla scoperta di luoghi diversi e lontani, se a questo aggiungiamo la ricerca di opere d’arte di strada… beh il mix direi che è perfetto.

Nuovo murales tra le vie di Serra

Se siete a Milano ad esempio, non rimarrete di sicuro in piazza Duomo, ma vi sposterete verso il cementoso Giardino delle Culture, dove l’artista Millo ha ricoperto due grandi pareti con due famosissimi murales: Love Seeker Heart Slingshot. 

Oppure verso il quartiere Isola. Non lo conoscete? Beh neanche io! Eppure vi basterà vedere il bellissimo murales del Piccolo Principe per scegliere di scoprire un altro angolo nascosto della città milanese.

E a Roma? Vi immaginate di andare a Roma e non entrare nelle sue centinaia di chiese o nei musei? Oppure pensate di portare il vostro cane in mezzo alla calca di Fontana di Trevi? Io Biagio non ce lo porterei. Ma sarei ben felice di scoprire insieme a lui i quartieri più periferici di Roma, dove la street art è nata prima come rivolta sociale e ora si trova ad essere celebrata quasi quanto il suo centro storico. A Roma infatti è nata addirittura un’app con una cartina da seguire per scoprire i murales più belli della città.

Roma, Italia, febbraio 2015
(©Julien Seth)

E sicuramente vi troverete a camminare fra le vie di Tor Marciana. Qui, grazie al progetto “Big City Life”, venti artisti internazionali, in settanta giorni di lavoro e con ben 22 murales monumentali, hanno dipinto con colori vivaci le undici palazzine in Via di Tor Marancia 63.

Se andassimo all’estero ovviamente vi consiglierei la capitale della street art: Bruxelles! Qui sono ormai anni che i turisti fanno il tour dei murales e a questo ho dedicato un intero post fotografico, perché è impossibile andare a Bruxelles e non essere colpiti dai tantissimi murales della città.

Infine, non posso non consigliarvi il Borgo dipinto di Dozza, uno dei borghi più belli dell’Emilia Romagna. Non è una città ma un piccolo borgo, ma perfetto per il turismo di cui vi sto parlando. Noi ci siamo stati proprio con Biagio e proprio insieme a lui abbiamo passeggiato fra le vie di Dozza e a scoprire i tanti murales che, grazie alla Biennale del Muro Dipinto, colorano le vie di questo borgo .

Che ne dite, vi piace questo tipo di viaggio? Questa idea di unire le passeggiate con i vostri cani in città ma alla scoperta della bellezza della Street Art? A noi piace molto l’idea e non vediamo l’ora di metterla in pratica e deciderci finalmente ad andare a Milano insieme al nostro Biagio!


Se vi va di approfondire sulla street art vi lascio qui due post.

Post fotografico: la street art a Bruxelles

E in Calabria, vi porto tra i murales del mio paese, a Serra San Bruno

L’arte dei murales: da Bruxelles a Serra San Bruno

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.