Bruxelles: itinerario a piedi

Bruxelles, centro della Comunità Europea, così vicina a molte altre capitali (Amsterdam, Parigi, Londra, Lussemburgo) che ti verrebbe voglia di mollare tutto e trasferirti lì. Appena rientrata dalla capitale belga, non faccio altro che dire a tutti quanto sia ECO! Innanzitutto è Ecologica: centro storico tutto, totalmente pedonale. Perfetta per una turista come me che, quando è in viaggio, è troppo presa dal guardarsi intorno e non può perdere tempo con auto e traffico; perfetta per i suoi abitanti che si godono in ogni modo possibile le vie del centro.

Centro nevralgico della città è Boulevard Anspach, bel viale lungo il quale è possibile trovare grandi scacchiere, tavoli da ping pong, reti da volano, campi di sabbia per giocare a bocce, strutture in legno per skateboard o bmx, oltre a numerosi localini dove bere dell’ottima birra belga. Il week end poi la via si anima di ragazzi con stereo che ballano la street dance e artisti di strada che improvvisano numeri di giocoleria con palline, clave e cerchi… insomma annoiarsi è impossibile!
Bruxelles a piedi - Boulevard Anspach

Così come è impossibile fermarsi, ed è proprio qui che inizia il nostro itinerario a piedi: proprio dietro il palazzo della Borsa, tra cioccolaterie e un buon odore di waffel, si apre la maestosa Grand Place. Nascosta dagli edifici circostanti, la piazza è un capolavoro di urbanistica che non si dimentica facilmente. Il palazzo del municipio, la cui guglia si scorge da ogni parte della città, ne è il fiore all’occhiello, senza nulla togliere agli altri palazzi delle corporazioni che completano il quadro.
Bruxelles a piedi - Grande place

Una volta giunti al centro della città, c’è l’imbarazzo della scelta… ben sei sono le vie da prendere per continuare l’esplorazioni a piedi. Imboccando Rue de l’Etuve, una volta superato il murales di Tintin, si arriva all’incrocio più fotografato della città: il Mannekenpis! La statua, molto più piccola di quello che vi aspettate, con il bimbo che fa la pipì è infatti il simbolo di Bruxelles, tanto che nel museo comunale sono presenti ben 250 abiti donati al piccolo da varie celebrità.
Bruxelles a piedi - Mannekenpis

Proseguiamo su per Rue du Chene Eikstraat per poi riscendere, sempre col naso all’insù per ammirare le caratteristiche case fiamminghe, coi loro tetti a punta e i colori che ben contrastano col cielo, verso la piazza Agora. Da qui, tra una bancarella di artigianato e un negozio alla moda, si parte alla scoperta della belle ed elegante Galeries Saint – Hubert, che coi suoi negozi è in grado di offrire un ambiente tranquillo e di classe. 

20150808_121641

Lasciata la via dello shopping decidiamo di proseguire il tour verso la Cathédrale des Saint-Michel et Gudule, teatro di incoronazioni e nozze reali, con i suoi campanili gemelli, assomiglia vagamente alla ben più nota Notre Dame di Parigi. L’ingresso è libero e gratuito e questo è un altro punto a favore della bella Bruxelles che, oltre ad essere ecologica, è anche Economica! Molti, infatti, sono i luoghi ad ingresso gratuito, che la rendono un bel posto da visitare per i tanti turisti che vogliono godersi il viaggio senza spendere una follia.

 Un altro luogo ad ingresso free è il Palais Royal, la residenza ufficiale dei reali, che è possibile visitare solo nei mesi estivi. Una delle sale presenta una decorazione davvero singolare: l’artista Jan Fabre ne ha rivestito il soffitto e i lampadari con le elitre iridescenti di 1,4 milioni di coleotteri.
Bruxelles a piedi - Palais Royal

Dopo una rilassante passeggiata all’ombra del Parc de Bruxelles, per gustare una bellissimo panorama della città raggiungete Place Royalevisitate la chiesa e poi riscendete attraverso la scalinata e i giardini annessi di Mont des Arts. Bruxelles a piedi - Mont des Arts. 

Il nome non è messo a caso, infatti la zona ospita numerosi musei, tra i quali il Musée del Instruments de Musique che, con i suoi 2000 strumenti d’epoca, rende omaggio alla musica in tutte le sue forme. Non dimenticate di fare un salto al Caffè sul tetto, da dove lo sguardo abbraccia tutta la città.

 Gli unici posti difficili da raggiungere a piedi, a causa della loro distanza dal centro, ma che meritano comunque una visita sono l’Atomium e il Parlamento EuropeoSimbolo di Bruxelles, l‘Atomium, con le sue 9 sfere, si presenta come museo e sede di mostre all’avanguardia. Oggi offre ai visitatori una passeggiata surreale attraverso tubi e sfere, fino a raggiungere i 95 m di altezza, da dove si ha la vista panoramica a 360° più straordinaria di Bruxelles.

Infine la visita al Parlamentarium, il centro visitatori del Parlamento europeo, anch’esso gratis, è un viaggio virtuale e interattivo attraverso l’Europa. Attraverso questa visita è possibile ripercorrere i fatti più importanti degli ultimi secoli che hanno portato alla formazione della Comunità Europea, per poi scoprire come funziona il Parlamento europeo e quali importanti decisioni prende ogni giorno per la vita di tutta la comunità. La visita, devo ammettere, è stata molto interessante e istruttiva.

Questa Eco-Bruxelles, economica ed ecologica, mi ha davvero affascinato. Viva e giovane, piccola e piena di cose da vedere, affascinate ed elegante, ti lascia un bellissimo ricordo di quelle lunghe passeggiate fra le sue vie e le sue piazze, sempre con gli occhi ben aperti. E non è ancora finita… c’è la Bruxelles dei locali e del cibo e la Bruxelles dei fumetti e della street art, di cui vi parliamo in un altro post (Qui per leggerlo). 

Roberta
Calabrese di nascita, emiliana di adozione. Se si potessero studiare i miei geni si troverebbe qualcosa di legato ai viaggi. Per anni viaggiare era un modo per evadere da una vita che mi stava stretta: "a chi mi domanda la ragione dei miei viaggi rispondo che so bene quel che fuggo ma non quel che cerco." Adesso viaggio perché ho un continuo bisogno di scoprire, esplorare, conoscere, assaggiare. Amo viaggiare e scrivere, e poi di nuovo viaggiare e scrivere, senza sosta. Benvenuti nel mio piccolo mondo di viaggi, esperienza e vita!

Related Stories

Discover

Le 25 più belle frasi francesi su Parigi (tradotte)

Come si fa a non amare una città come Parigi? Impossibile. Non...

25 cose da fare a Parigi almeno una volta...

Sicuramente avrete visto spesso in giro delle guide turistiche organizzate in liste...

Milano a piedi: 4 itinerari ai piedi della Madunnina

Milano è la mia città italiana preferita. Ogni volta che torno a...

DUOMO DI MILANO: STORIA, CURIOSITA’ E INFO UTILI

Chiunque venga di Milano, anche per una visita di un giorno, deve...

5 modi per viaggiare rimanendo A CASA

Capitano dei periodi, più o meno lunghi, in cui non è possibile...

Leggende e fantasmi di Edimburgo: la città più infestata...

Edimburgo è per me una delle città più belle d'Europa, io me...

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.