Viaggiare a sei zampe!

Per chi, come noi, ama il proprio animale e lo considera un vero e proprio membro della famiglia, organizzare un viaggio a “sei zampe” è più che normale. Certo si tratta di una vacanza molto diversa, che va pianificata e pensata in ogni dettaglio. Molte mete saranno automaticamente escluse, come i luoghi raggiungibili solo in aereo oppure i posti troppo affollati e caotici. Come i cow boy ci occupiamo prima del nostro fedele amico e poi di tutto il resto. Per questo l’organizzazione è come sempre la parte più importante.

2015-07-05 13.16.18

I cani, pur di stare con noi, ci seguirebbero ovunque ma è anche vero che hanno i loro bisogni e le loro necessità! Se decidiamo di viaggiare in macchina è bene che il cane sia abituato: per abituare il nostro pelosetto a sopportare un viaggio, l’unico vero accorgimento è non aspettare che sia cresciuto.

Viaggiare con un cucciolo è più impegnativo, saremo costretti a fermarci spesso durante il tragitto, a uscire all’alba per la passeggiata igienica, a fare camminate brevi e evitare le ore più calde e i luoghi più affollati.
Il vantaggio è abituare il cucciolo a rimanere insieme a noi in situazioni diverse, sviluppare le sue capacità di adattamento. Con un cane adulto l’ideale è iniziare con gite di uno o due giorni, scoprire se è in grado di ambientarsi e di tollerare i cambiamenti. Anche in questo caso comunque i viaggi molto lunghi necessitano di più tappe, in cui noi e il nostro amico avremmo la possibilità di sgranchirci le gambe e affrontare in maniera più serena il viaggio.

PRIMA DI PARTIRE 

  • Prima di partire è sempre bene fare una visita dal veterinario, per controllare lo stato di salute del nostro cane. Inoltre è bene controllare il libretto sanitario e verificare che il piano vaccinale sia in regola. Il veterinario potrà anche darvi eventuali consigli per rendere meno stressante il viaggio.
  • se viaggiate oltreconfine il vostro amico necessita del Passaporto Europeoobbligatorio per gli spostamenti nell’Unione Europea.
  • Soprattutto per i viaggi in macchina, è sempre meglio far sì che l’ultimo pasto sia avvenuto circa 8 ore prima della partenza, per evitare problemi di digestione durante il viaggio.

LA VALIGIA

E già, come veri e propri membri della famiglia, anche loro hanno la valigia! Il mio Biagio ha il suo zainetto personale e quando lo vede sa perfettamente cosa sta per accadere! Ma cosa mettere in valigia?

  1. Il Libretto sanitario è necessario per ogni evenienza. Io aggiungerei anche una copia del certificato di iscrizione all’anagrafe canina, che potrebbe essere richiesta in caso di problemi o controlli da parte della Polizia.
  2. Proprio come noi, gli animali hanno le loro medicine ed è importante averle sempre con sè. Inoltre è buona norma disporre di un kit di pronto soccorso per il nostro amico a quattro zampe.
  3. Le ciotole. Una per l’acqua e una per la pappa, entrambe da tenere sempre a portata di mano.
  4. Cuccia o copertina. Sia in macchina che nel luogo in cui sosterete, la cuccia o la copertina potranno far sentire il cucciolo maggiormente a suo agio.
  5. Ovviamente anche lui dovrà mangiare e cambiare la dieta proprio nel periodo della vacanza non è il massimo, quindi è sempre bene procurarsi una scorta adeguata del cibo a cui è abituato.Sacchetti igienici! Mai dimenticare tutto il necessario per ripulire i “bisognini” di Fido.
  6. Guinzaglio e pettorina (o collare).
  7. Impermeabile, in caso di pioggia.

20151031_121946

QUALE MEZZO SCEGLIERE?

A prescindere dal mezzo di trasporto che sceglierete è sempre bene leggere le norme riguardanti il trasporto degli animali, per viaggiare sicuri e non incorrere in spiacevoli imprevisti.

In auto: Secondo l’articolo 169 del Codice della strada per trasportare in auto più di un animale domestico è necessario munirsi di una rete divisoria da porre all’interno dell’abitacolo. Se invece si tratta di un solo animale la rete non è obbligatoria. In ogni caso però, questi non devono in alcun modo costituire un pericolo o un impedimento per il conducente e devono trovare sistemazione sul sedile posteriore del mezzo.

20151226_121140

In treno: Nel nostro paese è possibile far viaggiare gratuitamente i cani di piccola taglia (che non superino i 10kg) purchè custoditi in apposito trasportino, che non deve avere dimensioni superiori a 70x30x50 . Per i cani di taglia grande invece è obbligatorio acquistare un biglietto. I cani guida per i non-vedenti viaggiano gratis su tutte le tipologie di treni. In ogni caso, per poter accedere a qualsiasi treno è necessario avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina, che deve essere esibito sia all’acquisto del biglietto, sia su eventuale richiesta durante il viaggio.

2014-04-18 10.56.10

Questi sono solo piccoli consigli per un viaggio a sei zampe sereno e tranquillo. Il consiglio più grande però è quello di godersi la vacanza insieme, di fare lunghe passeggiate in mezzo alla natura e assaporare quei momenti di tranquillità che solo una vacanza a misura di “cane” ti può dare.

3 commenti su “Viaggiare a sei zampe!”

  1. Anche io viaggio a volte con la mia Biba! Devo ammettere però che non sempre ho trovato comprensione sui mezzi pubblici, nonostante la mia pelosa sia un bassotto di 8 kg calmissimo e dolcissimo…Diciamo che se devo scegliere con la Biba preferisco l’auto! 😀

    1. Sul treno la possibilità di portarli c’è, certo dipende sempre da chi trovi vicino. In macchina c’è molta più libertà di fermarsi e di muoversi, quindi anche i nostri piccoli pelosi stanno meglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.