Cosa vedere a Torino

Cosa vedere a Torino: 5 consigli.

Sono stata tre volte a Torino e credo che ci tornerò ancora. Mi è sempre apparsa come una città viva ed elegante, piena di gente eppure pulita ed ordinata. Mi piacciono le sue vie parallele, in cui è impossibile perdersi, e le Alpi che le fanno da cornice. Mi piace quando è grigia e fredda, mi piace quando è calda e assolata. Torino mi è piaciuta fin dalla prima volta e per questo ci torno sempre volentieri. Ma cosa vedere a Torino? Ovviamente dipende da quanto ci state. Io ogni volta cerco di vedere qualcosa di diverso, visto che ci vado quasi sempre in giornata e quindi devo fare delle scelte. 

Ecco i miei 5 consigli su cosa vedere a Torino! 

  1. La Mole Antonelliana e il Museo del Cinema. La Mole, il simbolo della città merita assolutamente una visita, sia per la sua caratteristica forma e sia per quello che custodisce al suo interno. Il Museo Nazionale del Cinema è unico nel suo genere in Italia. Le installazioni offrono un viaggio nella storia di quella che è definita la settima arte, attraverso un percorso che è articolato su 5 livelli: l’Archeologia del Cinema, la Macchina del Cinema, la Collezione di Manifesti, le Video installazioni e la grande Aula del Tempio che è circondata da 13 cappelle in cui vengono raccontati alcuni grandi temi del cinema. Inoltre all’interno della Mole, c’è un grande ascensore panoramico che porta fino al Tempietto, ad 85 m, da dove è possibile un panorama unico su tutta la città. 
  2. Piazza Castello. Questa piazza è il vero fulcro della città di Torino, punto in cui convergono le quattro vie principali della città: Via Roma, Via Pietro Micca, Via Po e Via Garibaldi (una delle vie pedonali più lunghe d’Europa). E’ proprio qui che si sviluppano i più importanti palazzi cittadini tutti da visitare: Palazzo Reale, Armeria e Biblioteca Reale, Teatro Regio, Palazzo della Giunta Regionale, Palazzo del Governo. Cuore della piazza è Palazzo Madama, l’unico castello della città e da cui la piazza prende il nome. 
  3. Museo Egizio di Torino. Il museo contenente le antichità egizie più grande subito dopo quello de Il Cairo. Non a caso Jean Francois Champollion, uno dei più grandi decifratori dei geroglifici egizi, disse: ” La strada per Menfi e Tebe, passa da Torino“.  Dal 2015 poi il Museo Egizio ha ampliato i suoi spazi espositivi, passando da 6500 mq a 12000 mq. Non ci sono parole per descrivere uno dei musei più visitati d’Italia, semplicemente va visto! 
  4. Parco del Valentino. Il Parco più grande della città di Torino, è un’oasi di pace e pochi passi dal centro storico. In qualsiasi stagione decidiate di andarci, questo luogo vi sorprenderà per i viali alberati, i molti torinesi che vanno a fare jogging, le famiglie coi bambini e i cani che fanno la loro passeggiata giornaliera. Qui potrete passeggiare con calma, senza fretta, tra una visita museale e l’altra. Al centro del parco sorge il Castello del Valentino, oggi sede della Facoltà di Architettura del Politecnico e inserito all’interno dei siti Patrimonio Unesco insieme ad altre residenze sabaude piemontesi. 
  5. Il Centro storico. Non un’attrazione precisa, ma il semplice perdersi fra le vie della città, tra le sue numerose piazze tutte estremamente curate, tra i palazzi signorili che ti riportano ad un passato di eleganza e ricchezza. Il semplice camminare nel centro storico delle città è una cosa che amo particolarmente e che consiglio a tutti… essere sempre di fretta,  correre tra un museo e una chiesa per cercare di fare e vedere il più possibile, non permette di godersi a pieno la città, viverla davvero e non semplicemente visitarla. 

Cosa vedere a Torino? Questi sono i miei 5 consigli (perché a me piacciono le Top 5!) Se ne avete degli altri, beh scriveteli nei commenti sono curiosa e pronta a scoprire nuovi angoli di questa bellissima città! 

2 commenti su “Cosa vedere a Torino: 5 consigli.”

  1. Al Valentino c’è anche l’Orto Botanico da vedere, un’oasi tranquilla nelle domeniche affollate al parco. A me Torino piace molto, ci ho abitato un po’ di anni e ci sono tornata dopo il mio anno in Inghilterra, ha un suo fascino che si scopre davvero solo dopo aver percorso il centro a piedi più volte. Per gli esploratori urbani aggiungerei ancora Porta Palazzo che è uno dei mercati più grandi d’Europa dove possiamo trovare cibo proveniente da tutto il mondo e per i più curiosi il Museo della Frutta, un museo assurdo dove sono esposti centinaia di frutti di cera (!!!)

    1. Il Mercato purtroppo non l’ho mai visto. È aperto anche nel Week end?
      Sono d’accordo con te, Torino si scopre piano piano. A me è piaciuta subito ma ci torno volentieri e ogni volta mi accorgo si scoprire uno scorcio nuovo che non ti aspetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *